Questo sito utilizza cookie tecnici o di terze parti per agevolare la navigazione al proprio interno.

Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo. Se vuoi saperne di più clicca su "Maggiori informazioni"

Il progetto di colloquio ALEPH-NILDE

Obiettivo: realizzare l’interoperabilità fra il modulo ILL di ALEPH e NILDE

 

Il progetto ALEPH-NILDE

Gruppo di studio

Analisi e fasi di attuazione del Progetto

Requisiti in Aleph

Documentazione

 


                               

Il progetto ALEPH-NILDE

 

Il progetto ALEPH-NILDE nasce da una necessità di migliorare i flussi di lavoro che riguardano i servizi di fornitura dei documenti nelle biblioteche delle istituzioni ITALE. Per salvaguardare sia le funzionalità dello strumento NILDE sia la necessità di monitorare, attraverso ALEPH, il volume complessivo delle transazioni (siano queste ILL o DD) gli operatori si vedono costretti a duplicare sia dati che flussi di lavoro. Tra la fine del 2011 e gli inizi del 2012 la situazione viene approfondita e discussa in occasione delle Assemblee dei membri e viene deciso di valutare attraverso un incontro con i referenti NILDE la possibilità di realizzare un progetto ALEPH-NILDE finalizzato ad eliminare la duplicazione e sovrapposizione di processi e dati fra i due sistemi.

Nell’ambito dell’incontro tra referenti NILDE, referenti Ex Libris Italy e referenti ITALE che si svolge a Bologna il 9 ottobre 2012 sono individuate le seguenti fasi:

I: realizzazione in NILDE di una specifica sezione riservata alle istituzioni ITALE, finalizzata a garantire l’interrogazione diretta da parte di NILDE, via z39.50, delle biblioteche ALEPH identificate dal codice dell’Anagrafe Nazionale Biblioteche;

II: configurazione in NILDE di una procedura che archivia in ALEPH (come chiuse) le transazioni in uscita;

III: analisi del flusso di lavoro e di dati per il passaggio da NILDE ad ALEPH, via xml, delle informazioni relative alle richieste in entrata.

Il 12 marzo del 2014 si è tenuto un nuovo incontro con i referenti NILDE e i referenti ITALE per valutare la possibilità di proseguire con le altre due fasi del progetto.

 

Gruppo di studio

Daniele Nottegar - Ex Libris Italy

Liliana Bernardis - Università degli Studi di Udine

Marco Bortolami  - Università degli Studi di Udine

Annarosa Cominotto - Università degli Studi di Udine

Silvana Mangiaracina  - CNR Bologna

Marta Putti - Università degli Studi di Siena

Alessandro Tugnoli  - CNR Bologna

 

Il Gruppo svolge compiti di analisi e test delle attività necessarie per realizzare il progetto concentrandosi all’inizio sulla prima fase del progetto.

 

Analisi e fasi di attuazione del Progetto

 

Prima fase

Nella prima riunione con i referenti NILDE vengono individuate le attività da effettuare per rendere i cataloghi delle istituzioni ALEPH interrogabili attraverso una nuova tab di ricerca messa a disposizione in NILDE.

Per NILDE è necessario ricevere a seguito di una ricerca, i risultati con l’indicazione della biblioteca/biblioteche che possiedono il documento. L’Università di Siena effettua una prima configurazione in ALEPH per verificare la possibilità di inviare un codice identificativo univoco per ogni biblioteca come richiesto da NILDE. I referenti NILDE eseguono poi una serie di interrogazioni che danno esito positivo.

Seguono i test sul catalogo dell’Università di Udine e su gli cataloghi delle altre istituzioni ITALE aderenti al progetto. Il 6 novembre 2013 viene attivata ufficialmente nel sistema NILDE la nuova funzionalità di ricerca nei cataloghi ALEPH delle istituzioni ITALE. Sono attualmente consultabili attraverso NILDE i cataloghi di 169 biblioteche. (dato aggiornato al 30 aprile 2014)

 

Seconda e terza fase

Sono in fase di approfondimento.

 

 

Requisiti in Aleph

 

Prima fase

Per la realizzazione della prima fase è necessario disporre del server Z39.50 ed effettuate alcune configurazioni nel server Aleph al fine di passare le informazioni di copia e delle consistenze dei periodici delle biblioteche a NILDE.

Per le istruzioni di configurazione si veda il documento Modifiche per passare le informazioni di copia e le consistenze nell’interrogazione via Z39.50 effettuata da NILDE

 

Documentazione

Modifiche_per_passare_le_informazioni_di_copie_e_le consistenze_nell'interrogazione viaZ39.50 effettuata da_NILDE.pdf

Interrogazione dei server ALEPH delle istituzioni italiane appartenenti ad ITALE

Silvana Mangiaracina, Marta Putti, Alessandro Tugnoli, Progetto Aleph-NILDE, in 51. Assemblea ITALE, Perugia, 14.11.2013

Navigazione

Gruppi regionali e nazionali

mappa-mondo

Partners

logo-exlibris logo-igelu

Realizzato e ospitato da Logo B-Link B-Link srl