EDI e non solo: gli standard per il commercio elettronico di libri e riviste

Università degli studi Milano Bicocca

Milano, 1 giugno 2004

Piazza della Scienza, 3-Aula 7 (Edificio U2, piano -1)

Agenda

9.15: Registrazione dei partecipanti

9.30-9.40 Saluto del Magnifico Rettore dell'Università degli studi di Milano Bicocca prof. Marcello Fontanesi

I Sessione- Standard affermati ed emergenti Presiede Maurizio di Girolamo (Università degli studi Milano-Bicocca) 
La sessione propone una panoramica sugli standard per gli acquisti nel commercio librario, settore che sta vivendo un rapido sviluppo grazie alla collaborazione tra editori, fornitori, librai e biblioteche. Saranno illustrate le dinamiche che, accanto a standard affermati (EDI, ISBN), spingono verso l'implementazione di nuovi standard (ONIX, XML). L'incremento del commercio elettronico e l'interoperabilità tra sistemi informativi fanno prevedere che le informazioni bibliografiche verranno sempre più condivise tra i diversi partner coinvolti nel processo di acquisizione. Saranno infine passati in rassegna i principali servizi EDI per le biblioteche offerti dai fornitori di monografie e periodici.

9.40-10.20 EDItEUR standards for electronic trading and product metadata. David Martin (consulente EDItEUR)

ore 10.20-11.00 Dall'ISBN al DOI passando per ONIX: un percorso per migliorare gli scambi di dati tra editori e biblioteche. Piero Attanasio (AIE, Steeering Group EDItEUR)

11.00-11.20 Coffe-break

11.20-12.00 Il servizio Arianna. Daniele Forzan (Direttore Commerciale INFORMAZIONI EDITORIALI I.E.)

12.00-13.00 Tavola rotonda con i fornitori Partecipano: Silvia Arban (Swets), Michele Casalini (Casalini libri), Christa Hammersley (Starkmann ltd), Elisabetta Palanghi Sheffield (Blackwell)

13.00-14.30 Buffet

II Sessione- Applicazioni dell'EDI in Aleph
La sessione esaminerà le applicazioni dell'EDI in Aleph500, evidenziando sia gli aspetti tecnici che biblioteconomici implicati. Saranno illustrati i passi necessari per l'implementazione dell'EDI nella ver. 14.1, rispetto alla definizione delle tabelle del server ed alla personalizzazione del client. Saranno inoltre esemplificate le procedure di invio degli ordini grazie all'analisi del caso di una biblioteca che utilizza l'EDI; verrà quindi tracciato un bilancio dei vantaggi (risparmi di tempo, eliminazione degli errori, riduzione della documentazione cartacea) di questo tipo di gestione rispetto alle procedure tradizionali di acquisizione. Infine saranno mostrate le maggiori novità previste per la ver. 16.2, con particolare attenzione ai risultati di un test effettuato sul caricamento dei messaggi in uscita e in entrata.

14.30-15.00 EDI all'Università di Milano Bicocca Maria Grazia Pistelli (Università degli studi di Milano Bicocca)

15.00-15.30 EDI in Aleph500 ver. 16.2 Alberto Bocchi (Atalntsi slr)

15.30-16.00 Test dell'EDI nella versione 16.2 Luigi Zeliani (Università degli studi di Milano Bicocca)

16.00-16.30 Dibattito e chiusura dei lavori